big_skultrail_2.jpg

Alla base del progetto una piattaforma originariamente utilizzata per sistemi server, che opportunamente adeguata ad accogliere le più recenti tecnologie in ambito gaming è destinata a sbaragliare la concorrenza.
La motherboard di formato E-ATX (extended atx) predispone due socket LGA771 già visti su piattaforme per xeon e un chipset Dual NVIDIA nForce 100 MCP in grado di offrire un fsb di 1600 Mhz quad-pumped. Il processorie scelto per questo sistema è il mostruoso Core 2 Extreme QX9775 (derivato dal Core 2 Extreme QX9770 che utilizzà però una piedinatura a 775 pin) operante ad una frequenza di 3,2 Ghz per singolo core, TDP 150Watt, 1600Mhz fsb qp, con una cache L2 di 12 mb.
Come è possibile intuire dal chipset la piattaforma offre pieno supporto alla tecnologia sli nonostante i chipset bearlake supportino nativamente la tecnologia crossfire. Questa mossa dettata dalle leggi di marketing è evidentemente orientata ad escludere provvisoriamante le vga ati prodotte da amd.
Sulla scheda sonoo situati quattro slot pci expres 16x e quattro slot per banchi di ram DDR3.
Per quanto riguarda il sistema raffreddamento possiamo notare che sistemi passivi sn stati utilizzati per l’mch e per i pwm, mentre per l’ich e il controller sli intel ha optato per un raffreddamento attivo di notevoli dimensioni.
Prezzo e lati negativi?
Il prezzo dovrebbe aggirarsi intorno ai 400€ ma in mancanza di benchmark non è possibile dire se la scheda valga questi bei soldoni. Piccolo neo: per quanto riguarda gli stadi di alimentazione su una scheda venduta a peso d’oro troviamo ancora condensatori elettrolitici di facile usura e basse prestazioni.
Per il resto sembra che intel abbia fatto un gran bel lavoro.

BL4STER