Fonte: http://www.over-ip.eu/2008/01/14/p2p-denunciata-tele2.html

Ormai non è una novità che i provider ADSL blocchino, a torto o ragione, il traffico peer to peer ai propri clienti, la motivazione è sempre la stessa: garantire un livello di servizio adeguato a tutti i clienti.

In questo contesto Tele2 è stata denunciata da Aduc all’Antitrust per aver omesso ai propri clienti le limitazioni poste al traffico p2p, omissione aggravata da quanto scritto sul proprio sito, alla sezione domande e risposte:“l’accesso ad Internet è senza limiti di traffico e di consumo”.

In questi giorni gli utenti Usa, forse meno teneri di quelli nostrani, hanno denunciato problemi simili con il provider Comcast chiedendo un risarcimento di 195 mila dollari ciascuno.

La polemica sembra scoppiata, vedremo come andrà a finire.

Considerazioni:

Mi sembra più che giusto che un abuso simile venga dununciato alle autorità competenti.

Gli utenti Tele2 pagano per il servizio offerto e devono, secondo me, essere padroni di utilizzarlo come vogliono. Resta poi il fatto che non tutti utilizzano i sistemi di file sharing per scaricare o condividere materiale pirata ma anche per file Open Source o freeware.

Questo potrebbe essere l’inizio di una presa di consapevolezza da parte degli utenti, per reagire a chi ci truffa (Tele2 ha letteralmente truffato i suoi utenti) o a chi ci mette in catene infarcendo i programmi con DRM o simili.

Combattiamo questo 1984 che sta venendo a crearsi piano piano, senza che nemmeno ce ne accorgiamo!